New media

27 giugno 2012 | 9:51

Microsoft: Corte Ue respinge ricorso, Redmond pagherà  860 mln euro

(ASCA) – Roma, 27 giu – La Microsoft dovrà  pagare un’ammenda di 860 milioni di euro per non aver permesso ai suoi concorrenti di avere accesso, a condizioni ragionevoli, alle informazioni relative all’interoperabilità . Lo ha stabilito oggi la Corte di Giustizia europea, confermando la decisione gia’ adottata dalla Commissione Ue e bocciando il ricorso presentato dalla compagnia di Redmond. L’alto organo giudiziario ha tuttavia ridotto di 39 milioni di euro l’entita’ della mora inflitta inzialmente da Bruxelles.
rba/cam /cam