Tv/Ascolti: Mediaset, Canale 5 rete leader in prime time

(ASCA) – Roma, 27 giu – Ieri, martedì 26 giugno 2012, le Reti Mediaset si sono aggiudicate sul pubblico attivo seconda serata e 24 ore rispettivamente con il 34.69% di share (3.288.000 telespettatori totali) e il 36.44% di share (2.923.000 telespettatori totali). Canale 5 e’ rete leader in prima serata con 3.512.000 telespettatori totali (share del 18.11% sul target commerciale). Il Tg5 delle ore 13.00 e’ il piu’ seguito sul pubblico totale con 3.192.000 telespettatori, share del 20.03% sul target commerciale; l’edizione delle ore 20.00 e’ al vertice dell’informazione sul pubblico attivo con il 20.26% e 3.222.000 telespettatori totali. Studio Aperto delle ore 12.25, e’ stata seguita da 2.387.000 telespettatori totali con il 23.26% di share sul target commerciale. Da segnalare in particolare: su Canale 5, continua il successo di ”Veline”, programma piu’ visto della giornata con 4.174.000 telespettatori totali e il 20.48% di share sul pubblico attivo; in prima serata, ascolti in crescita per la serie in prima tv ”Dr. House”, giunta all’ottava stagione conclusiva: il primo episodio e’ stato visto da 3.143.000 telespettatori totali (16.58% sul target commerciale), il secondo da 2.717.000 telespettatori totali (16.55% sul target commerciale); in day time, bene ”Pomeriggio Cinque Cronaca”, che ottiene 1.308.000 telespettatori totali (share del 12.04% sul target commerciale); su Italia 1, in prima serata cresce ”Mammoni”, che conquista il 9.09% di share sul target commerciale e 1.521.000 spettatori totali; in seconda serata, il film ”Scary Movie 4” ha raggiunto il 14.25% di share sul pubblico attivo (600.000 telespettatori totali).
red/red /red

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi