Comunicazione, Editoria

28 giugno 2012 | 9:13

News Corp./Wsj: approvato il piano di scissione in due aziende

Atteso oggi l’annuncio ufficiale; l’operazione durerà  un anno

Roma, 28 giu. (TMNews) – Il consiglio di amministrazione di News Corporation ha approvato all’unanimità  la proposta di dividere il gruppo in due aziende, separando gli attivi editoriali dal settore più redditizio dello spettacolo. Stando a quanto riferito al Wall Street Journal da una fonte al corrente della situazione, l’annuncio ufficiale della scissione dovrebbe arrivare oggi.

La decisione è stata adottata ieri durante un vertice a New York durato circa un’ora e mezza, in cui sono intervenuti il Presidente e amministratore delegato del gruppo, Rupert Murdoch, e consiglieri finanziari. Stando a quanto riferito dalla fonte, molti dettagli dell’operazione devono ancora essere risolti e il consiglio dovrà  tornare a pronunciarsi su un piano più preciso del processo di scissione, che dovrebbe comunque svolgersi avvenire nell’arco di un anno.

In linea generale è stato comunque deciso che un’azienda controllerà  gli studi cinematografici della 20th Century Fox e le reti televisive Fox e Fox News, mentre la seconda gestirà  le attività  editoriali, quali i quotidiani Wall Street Journal, New York Post, Times e The Australian, ma anche la casa editrice HarperCollins.

La proposta di ristrutturazione arriva dopo lo scandalo delle intercettazioni illegali scoppiato nel Regno Unito, che ha portato alla chiusura del tabloid News of the World e alle dimissioni di diversi dirigenti del gruppo britannico di News Corp.

Sim