GIORNALISTI: SCHIFANI RICEVE ‘OSSIGENO PER L’INFORMAZIONE’

(AGI) – Roma, 19 lug. – Il Presidente del Senato, Renato Schifani, ha ricevuto nel pomeriggio a Palazzo Madama, una delegazione dell’Associazione ‘Ossigeno per l’Informazione’, l’Osservatorio promosso dalla Fnsi e dall’Ordine dei Giornalisti sui cronisti minacciati e le notizie oscurate in Italia con la violenza. La delegazione composta da Enzo Iacopino, Presidente dell’Ordine dei giornalisti, da Roberto Natale, Presidente della Federazione nazionale della stampa, e da Alberto Spampinato e Giuseppe Federico Mennella, rispettivamente direttore e segretario dell’Osservatorio ‘Ossigeno per l’Informazione’, nel corso del colloquio, ha illustrato al Presidente Schifani i contenuti del Rapporto Ossigeno 2011-2012 sulle minacce nei confronti dei giornalisti italiani e sulle notizie oscurate con abusi o violenze.(AGI) Mal (Segue)
Il Presidente del Senato ha assicurato l’impegno delle istituzioni affinche’ il fenomeno dei giornalisti minacciati sia posto al centro di ogni iniziativa utile per contrastarlo, rappresentando una pratica inammissibile che altera la dialettica democratica. La Commissione parlamentare Antimafia e’ impegnata con una serie di audizioni ad esplorare un fenomeno che non puo’ restare circoscritto. Solo facendo emergere la sua reale dimensione sara’ possibile non solo tutelare tutti coloro che quotidianamente svolgono il proprio mestiere nelle realta’ di frontiera, ma anche garantire la libera informazione. Il Presidente Schifani ha assicurato, inoltre, di seguire con sollecito l’iter del provvedimento sull’ ‘Equo compenso’ dei giornalisti all’esame della Commissione Lavoro del Senato.(AGI) Mal

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari