Televisione

29 agosto 2012 | 15:31

TV: FORMIGLI, RIPARTO DALLA CRISI E ASPETTO MONTI

POL:>>>ANSA/ TV
2012-08-29 15:55
>>>ANSA/ TV: FORMIGLI, RIPARTO DALLA CRISI E ASPETTO MONTI
PIAZZAPULITA TORNA DOMANI SU LA7 CON MAXI DIRETTA DA TARANTO
ROMA
(di Nicoletta Tamberlich) (ANSA) – ROMA, 29 AGO – Nella prima puntata, non è un caso, non ci saranno politici. Piazzapulita, il programma di approfondimento condotto da Corrado Formigli, torna con la seconda edizione da domani sera su La7 in prima serata: “In primo piano ci saranno i fatti e le immagini. Avremo una grande diretta da Taranto: la città  scende in piazza – sottolinea Formigli in una conversazione con l’ANSA – con una mobilitazione come mai probabilmente si era vista in tv, perché la vicenda pugliese è il simbolo della crisi e la metafora dell’Italia. A Taranto si è prodotto acciaio senza pensare alle conseguenze, in Italia si è gestita la cosa pubblica allo stesso modo. Quindi parleremo della crisi attraverso l’Ilva, in un quadro più generale anche in vista delle elezioni”. Formigli annuncia le novità  e lancia un invito aperto al premier Mario Monti, già  suo ospite la scorsa stagione, a fare il punto della situazione del paese e della crisi: “Lo aspettiamo. Che cosa è cambiato in questi mesi? Aveva annunciato rigore, equità  e crescita. Il rigore lo abbiamo sentito. Eccome. Ma il resto? Nessuno mi toglie dalla testa che sarà  lui la grande sorpresa del dopo elezioni. Non escludo che saranno proprio i partiti a implorarlo di tornare”. E insiste: “Ovviamente parleremo dei protagonisti della stagione politica che sta per cominciare. Oltre a Monti, Bersani, Grillo, Berlusconi (come tornerà , perché e con quali chance e proposte?) e Renzi”. ‘Carboni ardenti’ è il titolo della prima puntata: il leit motiv sarà  ‘Se c’é luce in fondo al tunnel, perché gli italiani non la vedono? E alla fine del tunnel chi troveremo? Le solite facce? I soliti partiti?’. Intanto esplodono Taranto e i minatori del Sulcis asserragliati a centinaia di metri sottoterra per rivendicare i loro sacrosanti diritti. Con i cittadini e gli abitanti del quartiere Tamburi di Taranto in collegamento con lo studio anche l’attore tarantino Michele Riondino. Ospiti l’economista Tito Boeri, Peter Gomez, Maurizio Belpietro, l’architetto Massimiliano Fuksas, l’imprenditore Ernesto Preatoni, il segretario della Fiom Maurizio Landini e il procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia. Piazzapulita si alternerà  con Servizio pubblico di Santoro: andrà  in onda con 30 puntate spalmate lungo tutta la stagione. Dopo le prime otto puntate arriverà  Santoro fino quasi a Natale; da gennaio tornerà  Formigli fino a marzo, poi Santoro e poi ancora Piazzapulita fino a luglio. Ma, tiene a precisare Formigli, “il mio programma curerà  anche sei speciali: faremo 30 prime serate compresi sei appuntamenti del primo spin off di Piazzapulita, instant movies su grandi fatti di attualità ”. Ma con Santoro vi siete sentiti? “No, fino ad oggi – risponde – ma spero di sentirlo. Comunque il fatto che arrivi a La7 lo considero positivo: in primo luogo perché non lo avrò contro e il pubblico non dovrà  scegliere tra noi e lui. Inoltre significa che la mia scelta di venire in questa rete era quella giusta. Ora i concorrenti saranno gli altri: Mediaset, Sky, la Rai. Il buon debutto di Quinta colonna di Paolo Del Debbio? Vuol dire che anche ad agosto c’é voglia di informazione”. Ma alla Rai lei non tornerebbe? “E’ una grandissima azienda, dove sono nato e cresciuto. Non posso escludere a priori, è ovvio, di tornarci, ma questo non significa che il prossimo anno andrò alla Rai”. Tra le novità  che caratterizzeranno la nuova edizione di Piazzapulita, i cambiamenti alla scenografia dello studio affidata ancora una volta a Francesca Montinaro che quest’anno ha enfatizzato ancor più l’idea di abusivismo edilizio, già  portante nella scorsa edizione, con un’installazione di cassettiere a costituire una sorta di ‘hub’ per la redazione a vista. “Sarà  più funzionale al racconto delle notizie – conclude Formigli – con la presenza della redazione in studio che avrà  il compito di fare informazione in tempo reale e di interagire con gli spettatori attraverso i social network”. “Raccontare il Paese che cambia, raccontare i problemi delle gente, questo è quello che continuerò a fare fin da domani”, conclude. Prodotto da Magnolia per La7, Piazzapulita è scritto da Formigli, Mariano Cirino, Alessandro Sortino, Vittorio Zincone e Martina Cecchi De Rossi. La regia è di Fabio Calvi. (ANSA).
TH/ S0A QBXB