TGCOM24, UN AUTUNNO TRA NUOVE RUBRICHE E GRANDI RITORNI

POL:TV
2012-08-29 16:14
TV: TGCOM24, UN AUTUNNO TRA NUOVE RUBRICHE E GRANDI RITORNI
AL VIA CHECKPOINT E TORNA LA MACCHINA DEL TEMPO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 29 AGO – Un autunno ricco di nuovi appuntamenti, quello di Tgcom24. Il palinsesto del canale all news di Mediaset, diretto da Mario Giordano, quasi a un anno dal suo avvio, inaugura infatti la nuova stagione televisiva con ben tre nuove rubriche di approfondimento. Al via Checkpoint: la rubrica condotta da Federico Novella che metterà  al centro del nuovo ‘tavolo rotondo’, in un faccia a faccia, i principali protagonisti della politica, della cronaca e della società  . Stelle a Strisce, l’approfondimento dedicato alle notizie, alla cronaca ma anche alle curiosità  provenienti dall’America, in collaborazione con la corrispondente da New York Maria Luisa Rossi Hawkins che seguirà , passo dopo passo, le prossime elezioni politiche americane. Infine Street News, la rubrica sulle curiosità  provenienti dalle diverse realtà  locali italiane, arricchita dai reportage di Francesco Fossa. Ci sarà  anche il grande ritorno di un marchio storico di Mediaset: La macchina del tempo, il programma di divulgazione scientifico-culturale ideato nel 1997 da Gregorio Paolini e condotto da Alessandro Cecchi Paone. Dopo il successo di luglio, diventa inoltre appuntamento fisso Top Secret, il programma/inchiesta a cura di Claudio Brachino. Tornano, infine, gli appuntamenti consueti con la Cucina dei giornali, la rubrica Il meglio dei video, con il meglio dei filmati provenienti dalla rete e L’intervista della domenica di Alessandro Banfi. (ANSA).
COM-MV/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi