New media

04 ottobre 2012 | 12:01

INTERNET: PARTITA PRIMA SIMULAZIONE CYBERATTACCO IN TUTTA UE

ESERCITAZIONE COINVOLGE BANCHE, TLC, AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

(ANSA) – BRUXELLES, 4 OTT – E’ partita stamattina la prima simulazione di un cyberattacco a scala europea, che vede la partecipazione di banche, imprese di telecomunicazioni, fornitori di servizi internet, amministrazioni nazionali e locali. L’esercitazione, che proseguirà  tutto il giorno, prevede che i circa 400 esperti coinvolti in tutta l’Ue affrontino oltre 1.200 incidenti informatici nell’ambito di un attacco distribuito di negazione del servizio (DDoS). L’obiettivo è verificare il livello di risposte in caso di attacco contro i siti web pubblici e i sistemi informatici delle banche europee. “E’ la prima volta” che questa esercitazione viene fatta, ha spiegato la commissaria Ue all’agenda digitale Neelie Kroes, sottolineando che la collaborazione tra i diversi attori è “indispensabile”, visto “l’aumento della portata e della sofisticazione dei cyberattacchi”. Nel solo 2011, questi sono aumentati del 36%, mentre tra il 2007 e il 2010 le imprese che hanno notificato incidenti con impatto finanziario sono quadruplicate (dal 5 al 20%). L’Agenzia Ue per la sicurezza delle reti (Enisa) pubblicherà  entro fine anno i risultati.