Editoria

08 ottobre 2012 | 17:51

BUCHMESSE: GRANDI NOMI E DEBUTTI, ITALIA CERCA RILANCIO

250 NOSTRI EDITORI AL FESTIVAL, FOCUS SU LIBRI PER RAGAZZI

(di Mauretta Capuano) (ANSA) – ROMA, 8 OTT – Non solo grandi nomi, scrittori bestseller e attesi ritorni come Umberto Eco, Dacia Maraini, Andrea De Carlo e Paolo Giordano. Gli editori italiani scommettono anche su esordienti o autori meno noti alla Buchmesse 2012, dal 10 al 14 ottobre a Francoforte con circa 250 editori italiani, ospite d’onore la Nuova Zelanda e focus dedicato ai media digitali e alla letteratura per bambini. Un rilancio che vede crescere la vendita di diritti italiani all’estero del 16% medio annuo, secondo i primi dati del rapporto che presenterà  l’Associazione Italiana Editori nel giorno d’apertura. Così accanto a eventi editoriali come il nuovo libro di Papa Benedetto XVI sulla figura di Gesù di Nazaret, in uscita entro Natale e di cui Rizzoli venderà  i diritti in tutto il mondo, troviamo anche il romanzo di Stefano Piedimonte ‘Nel nome dello zio’ (Guanda) su uno spietato boss della camorra con la passione del Grande Fratello. Molto apprezzato da Roberto Saviano che gli ha dedicato una pagina su Facebook, il libro di Piedimonte ha già  conquistato la tedesca Dumont. Anche Einaudi, oltre a nomi come Michela Murgia, Marcello Fois, Massimo Carlotto porta alla Fiera Riccardo Gazzaniga, vincitore del Premio Calvino 2012 con ‘A viso coperto’, sugli universi paralleli delle forze dell’ordine e degli ultrà , in uscita a febbraio per Stile Libero e per il quale c’é già  interesse a Francoforte. Curiosità  e apprezzamenti, nella schiera degli esordienti e delle novità  Einaudi anche per ‘Dove finisce Roma’ di Paola Soriga, per ‘Nessuno e’ indispensabilé di Peppe Fiore e per Ivano Porpora e il suo ‘La conservazione metodica del dolore’. Rizzoli, oltre ai suoi big come Dacia Maraini e Corrado Augias, scommette sull’esordio di Daniela Piazza con il romanzo storico sul Duomo di Milano ‘Il tempio della luce’ e sulla saga siciliana di Emanuela E. Abbadessa, ‘Capo Scirocco’. Grande attesa alla Fiera di Francoforte – dove il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Paolo Peluffo, inaugurerà , il 10 ottobre, il Punto Italia – anche per il nuovo romanzo di Paolo Giordano, ‘Corpo umano’, in uscita in Italia venerdì 12 ottobre per Mondadori. A cinque anni dal sorprendente esordio con ‘La solitudine dei numeri primi’, Giordano racconta la guerra “in tutte le possibili incarnazioni”. Mondadori punta anche alle vendite del premio Strega Alessandro Piperno e del Premio Campiello Carmine Abate e sul nuovo romanzo di Daria Bignardi, ‘L’acustica perfettà , su un razionale professore d’orchestra costretto da un evento sorprendente a mettere in discussione il suo matrimonio e se stesso,nelle librerie italiane a fine ottobre. Fiore all’occhiello di Bompiani è Umberto Eco di cui escono il 21 novembre, per la prima volta in un unico volume, tutti gli ‘Scritti sul pensiero medievale’, editi e inediti. Interesse all’estero anche per il nuovo romanzo di Andrea De Carlo, ‘Villa Methaphora’ (Bompiani), in uscita il 7 novembre, ambientato in un resort su una piccola isola vulcanica ai margini estremi del Mediterraneo meridionale e per il romanzo Campiello Opera Prima 2012 ‘Il trono vuoto’ di Roberto Andò, che sta diventando un film con primo ciak in novembre a Roma. E/O punta su ‘Storia del nuovo cognome’, il seguito de ‘L’amica genialé di Elena Ferrante e Feltrinelli scommette sul ritorno di Simonetta Agnello Hornby alle atmosfere siciliane ne ‘Il veleno dell’oleandrò, in uscita a inizio 2013. In libreria da pochi giorni e subito in testa alle classifiche, anche ‘Di tutte le ricchezze’ (Feltrinelli) di Stefano Benni – del quale quest’anno é arrivato nelle librerie tedesche ‘Pane e tempesta’ (Wagenbach). Molto atteso il primo libro per ragazzi di Jonathan Coe, Lo specchio dei desideri, di cui Feltrinelli ha i diritti mondiali e il saggio di Daniel Barenboim, ‘La musica e’ un tuttò (Feltrinelli), in uscita il 7 novembre. Per il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, Rizzoli venderà  i diritti di ‘Verdi, l’italianò del Maestro Riccardo Muti. (ANSA).