TLC

15 ottobre 2012 | 13:21

TLC: TELECOM E FASTWEB PER NUOVA RETE IN FIBRA OTTICA A MONZA


(AGI) – Milano, 15 ott. – Telecom e Fastweb collaborano per sviluppare le rispettive reti in fibra ottica di nuova generazione a Monza. Dai primi mesi del 2013, saranno posati 230 km di fibra, quasi tutti in cavidotti gia’ esistenti, con soli 12 km di nuovi scavi. Le reti, che raggiungeranno circa 110mila cittadini e 10mila utenze business, utilizzeranno la tecnologia ‘Fiber to the cabinet’ (Fttcab) che abilita servizi a banda ultralarga con velocita’ di connessione da un minimo di 30 ad un massimo di 60-80 Megabit al secondo.  - Monza e’ solo il punto di partenza di un accordo di collaborazione nazionale tra le due aziende. Durante i lavori, grazie anche al supporto del Comune, saranno utilizzate le cosiddette “minitrincee”, tecniche di scavo e ripristino del suolo che consentono, grazie a scavi di pochi centimetri di larghezza e di soli 30 centimetri di profondita’, di ridurre fino all’80% i disagi per i cittadini e per le amministrazioni, del 67% gli incidenti sul lavoro e dell’80% i tempi. “Quello che presentiamo oggi e’ un progetto innovativo, da noi fortemente agevolato, che sara’ in grado di portare internet veloce alle famiglie e alle imprese monzesi e che favorira’ il rilancio economico di Monza” ha dichiarato Roberto Scanagatti, sindaco della citta’. Gianni Moretto, responsabile open access nord ovest di Telecom Italia, ha parlato del programma dell’azienda di sviluppo della rete in fibra ottica: “Si tratta di un piano ambizioso che prevede di raggiungere 100 citta’ entro il 2014 con una copertura di circa 6 milioni di unita’ immobiliari corrispondenti al 25% della popolazione”. “Fastweb dispone gia’ oggi della piu’ ampia rete in fibra ottica in accesso del Paese – ha sottolineato Mario Mella, chief technology officer della societa’ – Grazie alla collaborazione con Telecom Italia stiamo espandendo la nostra rete di nuova generazione, investendo per arrivare a fine 2014 a 5,5 milioni di famiglie e imprese, il 20% del mercato italiano”.