EDITORIA: ESPERTI, CON E-BOOK PROPRIETA’ INTELLETTUALE A RISCHIO


(AGI) – Roma, 15 ott. – Maggiore apertura del mercato, nascita di nuove figure professionali ma anche rischio di veder sparire piccole realta’ editoriali e librarie e di non veder garantita la proprieta’ intellettuale delle opere. E’ quanto emerge da un sondaggio effettuato dal social book magazine Libreriamo (www.libreriamo.it) rivolto agli addetti ai lavori, sui risvolti positivi e non della digitalizzazione nel settore dell’editoria, che sta costringendo case editrici, librai e lettori a rivedere ruoli e abitudini. Secondo 7 addetti ai lavori su 10 (73%) gli e-book mettono a rischio la proprieta’ intellettuale delle opere

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari