Editoria, TLC

16 ottobre 2012 | 9:35

VIVENDI: BOLLORE’ OLTRE IL 5%, ORA INGRESSO IN CONSIGLIO

INVESTIMENTO DI LUNGO TERMINE

(ANSA) – MILANO, 16 OTT – Il finanziere Vincent Bolloré ha superato il 5% di Vivendi con il benestare del presidente del consiglio di sorveglianza Jean René Fourtou, che ha dato il “benvenuto al nuovo socio industriale, il quale è diventato ora uno dei principali azionisti di Vivendi”. Lo si legge in una nota in cui Fourtou conferma che “come dichiarato nell’assemblea degli azionisti lo scorso 19 aprile, proporremo a Vincent Bolloré di entrare a far parte del consiglio di sorveglianza di Vivendi”. Lo stesso Bolloré ha precisato in una nota che il suo gruppo, intende “mantenere la quota nel lungo termine”. Il colosso francese dei media e delle telecomunicazioni conta 58.300 dipendenti ed ha chiuso il 2011 con ricavi per 28,8 miliardi di euro e un utile netto rettificato di 2,95 miliardi. Bolloré a fine settembre era già  arrivato al 4,4% di Vivendi dopo aver ceduto a Canal Plus, che fa capo al gruppo transalpino, la tv Direct8. E ora ha deciso di aumentare ancora il suo peso. Se in Francia il filone favorito dall’imprenditore bretone è quello televisivo ed editoriale in Italia Bolloré è invece noto soprattutto per i suoi investimenti in campo di finanziario: è capofila dei soci esteri di Mediobanca ed è presente anche in Generali, della quale è vicepresidente. Ha invece ridotto di recente dal 5 all’1% la sua quota in Premafin a seguito dell’aumento di capitale che ha portato la holding e il gruppo Ligresti sotto il controllo di Unipol. A livello industriale poi Bolloré ha un accordo con Pininfarina per l’auto elettrica.(ANSA)