RCS: PROVASOLI; PROTO NON PREOCCUPA, CDA INDIPENDENTE

AZIONARIATO STABILE, CAMBIAMENTI MARGINALI NON INCIDONO

(ANSA) – MILANO, 16 OTT – Per il presidente Rcs Angelo Provasoli non desta preoccupazione l’ingresso nel capitale del nuovo patto di sindacato guidato da Alessandro Proto con una quota pari al 2,8%. Il consiglio di amministrazione della società  “é indipendente”, ha sottolineato Provasoli, ed è comunque gradito l’interesse degli azionisti. “Non diamo giudizi sulla serietà ” dell’investitore, ha detto Provasoli interpellato in particolare su Proto. “Se l’investimento è stato fatto sarà  stato fatto con serietà , questo non lo mettiamo in dubbio. Non abbiamo alcuna preoccupazione al riguardo”, ha chiarito. “Noi abbiamo un azionariato stabile e consistente – ha aggiunto il presidente Rcs -. Questi cambiamenti nell’assetto del nostro azionariato dalle composizioni marginali, se si vuole nel loro complesso, non incidono per nulla sulle nostre intenzioni”. “Il Cda si muove in totale autonomia, ovviamente. Ha bisogno della collaborazione di tutti i soci, perché il nostro impegno é nell’interesse dell’impresa. Queste indicazioni ci sono indifferenti – ha aggiunto -. Ma noi gradiamo questo interessamento dei soci nei riguardi del nostro gruppo che vuol dire una sorta di indiretto ottimismo sul nostro impegno”.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari