Editoria

16 ottobre 2012 | 16:44

SALLUSTI: PM, SOSPENSIONE PENA AUTOMATICA, ATTESA NOTIFICA

NON ANCORA FORMALMENTE SOSPESA, POI 30 GIORNI PER ALTRE MISURE

(ANSA) – MILANO, 16 OTT – La sospensione della pena per Alessandro Sallusti, condannato in via definitiva dalla Cassazione a 14 mesi di reclusione per diffamazione, è un passaggio ‘automatico’, anche se formalmente non è ancora stato notificato l’ordine di sospensione all’ex direttore del Giornale e ai suoi legali. Dal momento in cui il giornalista e la sua difesa riceveranno nei prossimi giorni la notifica dell’atto, scatteranno per lui i 30 giorni di tempo per chiedere al Tribunale di Sorveglianza (in composizione collegiale) una misura alternativa: l’affidamento in prova ai servizi sociali o la detenzione domiciliare o la semilibertà . E’ quanto precisano fonti qualificate della Procura di Milano. Lo stesso procuratore capo di Milano, Edmondo Bruti Liberati, aveva chiarito il giorno in cui era stata emessa la sentenza, il 26 settembre scorso, che “l’ordine di sospensione” dell’ esecuzione della pena ha la durata di 30 giorni, come da codice, e “sarà  concesso automaticamente non appena la Cassazione trasmetterà  il dispositivo della sentenza alla Procura”. La Procura ha dovuto attendere dunque la trasmissione da Roma del dispositivo e sta preparando la sospensione della pena non ancora notificata. (ANSA).