Editoria

17 ottobre 2012 | 15:49

GB: GUARDIAN VERSO EDIZIONE SOLO ONLINE; DIRETTORE SMENTISCE

(ANSA) – LONDRA, 17 OTT – Fermare per sempre le rotative e passare definitivamente all’online. La proprietà  del blasonato quotidiano britannico The Guardian starebbe “seriamente discutendo” l’opzione. La migrazione, stando a quanto scritto oggi dal Daily Telegraph, potrebbe accadere più prima che poi sotto la spinta dei conti inesorabilmente in rosso. La mossa era nell’aria da tempo ma il direttore del Guardian Alan Rusbridger aveva sempre detto di voler innanzitutto ampliare la versione americana del quotidiano – che è solo online – in modo da testare sul campo lo storico passaggio. Detto questo, lo Scott Trust, la fondazione proprietaria del Guardian, teme di non avere in cassa denaro sufficiente per finanziare ulteriormente il giornale. Che ormai da diversi anni perde qualcosa come 44 milioni di sterline ogni anno. Il gruppo è impegnato in una profonda ristrutturazione che prevede la chiusura di storici supplementi e la riduzione del personale – circa 100 persone su un totale redazionale di 650 impiegati. Rusbridger ha però categoricamente smentito su Twitter la versione scritta dal Telegraph (che sarebbe stata ampiamente copiata da un precedente rapporto del sito More About Advertising. “E’ semplicemente falso”, ha scritto il direttore del Guardian. “I numeri per cassare la versione cartacea e passare a internet non tornano. Il Telegraph ha scritto l’opposto della verità ”.