RAI: SANTORO, DAI MOVIMENTI BELL’ASSIST A BERSANI PER NASCONDERSI

(AGI) – Roma, 22 ott. – L’indicazione da parte dei movimenti e dalla cosiddetta societa’ civile di Benedetta Tobagi e Gherardo Colombo come componenti del Cda Rai ha rappresentato “un bell’assist che hanno offerto a Bersani per nascondersi, e a questo punto la domanda e’ chi decide in Rai, quanto veramente i politici sono fuori?”. Lo ha detto Michele Santoro in conferenza stampa presentando il progetto ‘servizio Pubblico’ in onda da giovedi’ su La7. Tobagi e Colombo “persone oneste senz’altro, ma con quale competenza di cose Rai?”, si e’ chiesto Santoro.  Mi sono cadute le braccia – ha inoltre sottolineato il conduttore – quando i movimenti hanno candidato Tobagi e Colombo. Se metti nel Cda delle persone oneste ma non competenti per gestire una macchina come quella della Rai cosa cambia? Se invece sei onesto e competente non permetti piu’ ai partiti di mettere piede in Rai”. Santoro ha detto ancora “non vedo l’ora che la Rai si trasformi e non ci siano piu’ barriere d’ingresso per alcuno. Perfino per Celentano ci sono barriere…”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi