Editoria

24 ottobre 2012 | 13:44

L’ESPRESSO: NOVE MESI IN UTILE PER 26,4 MLN, RICAVI 594 MLN

MIGLIORA INDEBITAMENTO

(ANSA) – MILANO, 24 OTT – Il gruppo L’Espresso ha registrato nei primi nove mesi del 2012 un utile di 26,4 milioni (-36,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso) e ricavi consolidati per 594 milioni (-9,1%). Migliora l’indebitamento netto, sceso al 30 settembre a 105,1 milioni (da 110,2 milioni di fine 2011 e 112,4 milioni al 30 settembre dell’anno passato). La società  editoriale presieduta da Carlo De Benedetti conferma la previsione di un risultato in utile anche per l’intero 2012, pur in sensibile calo rispetto al 2011. Il carattere strutturale della crisi in atto richiede peraltro, si legge in una nota, che “il gruppo sia nuovamente impegnato in interventi di salvaguardia della propria economicità , nel breve e medio termine, che devono riguardare ulteriori riduzioni dei costi e l’accelerazione dello sviluppo digitale”. Tornando ai primi nove mesi del 2012, il fatturato totale ha sofferto soprattutto per la flessione dei ricavi pubblicitari (-10,1% a 342,4 milioni) dei ricavi dei prodotti opzionali (-35,1% a 34 milioni) mentre i ricavi diffusionali di Repubblica e L’Espresso sono stati pari a 199,3 milioni (-3%) e sono cresciuti i ricavi diversi a 18,3% (+20%) grazie alla crescita dell’attività  di affitto della banda digitale terrestre televisiva. In calo del 5,2% i costo totali dovuti ai tagli dell’organico e delle spese. Il margine operativo lordo consolidato è stato pari a 82,8 milioni (-26,1%), il risultato operativo a 54,3 milioni (-35,6%). L’organico di gruppo a fine settembre ammonta a 2.584 dipendenti.(ANSA).