Televisione

24 ottobre 2012 | 14:14

Gb/Caso Savile,ex direttore Bbc Thompson: mai ostacolato indagini

Presto sarà  Ceo NYTimes: appresi dello scandalo da un giornalista

Roma, 24 ott. (TMNews) – Mark Thompson, ex direttore generale della Bbc dal 2004 al settembre 2012 e prossimo Ceo del New York Times, ha smentito di avere ostacolato in qualsiasi modo le indagini sullo scandalo di Jimmy Savile, il popolare presentatore tv accusato di “pedofilia seriale” morto l’anno scorso a 84 anni. Thompson, 55 anni, che assumerà  il suo incarico il mese prossimo presso il prestigioso quotidiano americano, ha raccontato al NyTimes di avere saputo della vicenda da un giornalista durante una festa a dicembre e di averla riferita a due quadri del management della Bbc News, salvo sentirsi rispondere che la storia non si poteva diffondere per “motivi giornalistici”. “Niente suggerisce che ho agito in modo inappropriato nella gestione del caso – ha proseguito Thompson – non ho nè impedito, nè fermato le indagini di Newsnight”. L’ex direttore dell’emittente pubblica britannica ha sottolineato inoltre di non essere stato al corrente del tipo di accuse sollevate contro Savile, nè di averlo chiesto, durante la chiacchierata con il reporter o i vertici dell’azienda.”Se fossi stato a conoscenza della natura della accuse e delle affermazioni credibili sul fatto che questi reati orribili sono avvenuti durante il suo periodo alla Bbc e negli edifici della Bbc, ovviamente li avrei ritenuti gravi e avrei agito in modo diverso”, ha spiegato Thompson, che ha rilasciato l’intervista negli uffici al 16esimo piano dell’edificio di Times, dove il 12 novembre assumerà  il suo nuovo incarico.