Protagonisti del mese, Scelte del mese

25 ottobre 2012 | 8:59

In Auditel per giocare in serie A

Gian Paolo Tagliavia, amministratore delegato di Mtv che il 16 settembre ha debuttato su Auditel, dice: “Adesso è fondamentale la rilevazione dell’ascolto televisivo sui mezzi digitali”.

Sono giorni molto intensi per l’amministratore delegato di Mtv Italia Gian Paolo Tagliavia, alle prese con il palinsesto d’autunno e l’epocale ingresso in Auditel. Per la prima volta, dal 16 settembre, i dati di ascolto di Mtv, e della sorellina Mtv Music, vengono certificati e pubblicati.
“Sul palinsesto d’autunno abbiamo raddoppiato l’investimento in contenuti e in comunicazione nonostante lo stallo del mercato”, spiega Gian Paolo Tagliavia, l’amministratore delegato di Mtv Italia. “Farci rilevare da Auditel è stata una scelta necessaria per poter riattivare la dinamica pubblicitaria. D’altra parte in un mondo in cui i centri media e le aziende devono decidere tra decine di proposte, il dato pubblico diventa la bussola per orientare le pianificazioni e, lo si può criticare quanto si vuole, ma Auditel è l’unità  di misura su cui tutti si confrontano”.
Ma la questione impellente che Tagliavia ha posto in Auditel e all’Upa è la rilevazione dell’ascolto televisivo sui mezzi digitali. “Oggi i contenuti video più ricercati sulla rete sono proprio i prodotti televisivi fruiti molto spesso nelle lunghezze integrali, tanto che Internet, tablet e smartphone si stanno trasformando in televisori. Il tema della misurazione di questo tipo di consumo è all’attenzione di tutti i broadcaster e ancora più rilevante per noi che abbiamo il pubblico più ricettivo nei confronti delle piattaforme emergenti”.