Editoria

26 ottobre 2012 | 15:29

GIORNALISTI: COLLABORATORI DELL’UNITA’ IN SCIOPERO 7 GIORNI

(ANSA) – BOLOGNA, 26 OTT – I collaboratori del quotidiano l’Unità , a partire da oggi e per una settimana, si asterranno dal lavoro in segno di protesta contro i mancati pagamenti. L’ultimo bonifico emesso dalla società  editrice del giornale fondato da Gramsci, la Nie, risale ad agosto – si legge in una nota che spiega la protesta – ed è relativo al lavoro svolto nel mese di febbraio: “Rimangono sette le mensilità  arretrate, nonostante gli impegni assunti nei confronti dei collaboratori da parte dell’Ad dell’azienda, Fabrizio Meli, che aveva anche discusso, in giugno, un piano di rientro al tavolo di trattativa sindacale al quale si erano sedute le Assostampa e la Fnsi”. “Da un anno e mezzo, ormai, i collaboratori dell’Unità  vivono una situazione di fortissima incertezza economica, legata alle difficoltà  dell’azienda – prosegue la nota -. In questo contesto di disagio le promesse dell’Ad vengono regolarmente disattese e il disavanzo sui loro conti correnti mai colmato, pur essendo il loro apporto alla fattura del giornale determinante, in particolare per servizi come le cronache di Bologna e di Firenze, gli interni e la cultura. Per questo motivo, a distanza di dodici mesi dall’ultima mobilitazione, i collaboratori hanno deciso di astenersi dal lavoro per una settimana, e di rendere pubblica la loro protesta con l’appoggio del comitato di redazione”. Lo sciopero interessa i collaboratori delle redazioni di Roma, Bologna e Firenze, oltre ai colleghi che prestano il loro lavoro dalle regioni in cui l’Unità  non è presente fisicamente, come la Calabria, la Campania e la Sicilia. (ANSA).