Televisione

29 ottobre 2012 | 14:38

Gb/ Al via inchiesta su “pratiche” Bbc nello scandalo Savile

Inquirenti dovranno appurare se il personale sapeva degli abusi

Londra, 29 ott. (TMNews) – Si è aperta oggi un’inchiesta interna sulle “pratiche” utilizzate dalla Bbc all’indomani dello scandalo del popolare presentatore tv Jimmy Savile, accusato di avere abusato di centinaia di ragazzine, mentre l’emittente pubblica britannica chiudeva gli occhi. Le indagini saranno dirette da un ex magistrato della Corte d’appello, Janet Smith, ha precisato la Bbc sul suo sito. L’inchiesta verterà  sulle “pratiche e la cultura della Bbc durante gli anni in cui Jimmy Savile ha lavorato per l’emittente e dopo”, secondo il gruppo radio-televisivo. Gli inquirenti cercheranno di determinare “in che misura il personale della Bbc era o doveva essere al corrente di eventuali azioni illegali o inappropriate da parte di Savile nei locali della Bbc o nei posti dove si è recato per conto della Bbc”. L’inchiesta interna dovrà  inoltre verificare l’efficienza delle politiche di tutela dei minori e dei suoi sistemi di allarme. L’inchiesta indipendente, una delle due promesse dall’emittente pubblica britannica per rispondere alla valanga di critiche di cui è stata oggetto, comincia a un anno esatto dal morte di Savile, avvenuta il 29 ottobre 2011, quando il “mattatore” aveva 84 anni. La star della Bbc è sospettata di avere commesso abusi su circa 300 vittime, secondo Scotland Yard, che indaga anche su altre persone ancora in vita. Ieri la polizia ha interrogato il cantante rock britannico Gary Glitter, molto popolare negli anni Settanta e già  condannato in passato per pedofilia. E’ già  iniziata invece un’altra inchiesta interna sulle circostanze che hanno portato all’annullamento della messa in onda a fine 2011 di una trasmissione che aveva indagato sugli abusi di Savile. A guidarla è un ex responsabile dell’emittente concorrente Sky News, Nick Pollard. Il presidente della Bbc, Chris Patten, ha dichiarato ieri che il gruppo “rischia di perdere la fiducia del pubblico” a causa dello scandalo. (fonte Afp)