CIR: DE BENEDETTI, SUCCESSIONE DA VIVO E’ SODDISFAZIONE

MIO FIGLIO RODOLFO NON E’ SORPRESA,SOLA POSSIBILITA’ AUSPICABILE

(ANSA) – MILANO, 4 NOV – “Gestire la propria successione da vivo è una grande soddisfazione, e mio figlio Rodolfo (che assumerà  la carica di presidente esecutivo della Cir, ndr) non é una sorpresa, è in azienda da 25 anni e amministratore da 20 ed è stimato da tutti”. Così Carlo De Benedetti, che lascia Cir ai figli e resta nel gruppo solo come presidente onorario e consigliere commenta la successione. “Non c’era un’altra possibilità  ma neanche era immaginabile o auspicabile” aggiunge. “Mi sono fatto un atto di generosità , non mi sono rottamato ma mi sono goduto la successione che da ‘orizzontale’ non si può’ fare” chiosa con una battuta. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari