lc: Novari; intelligente idea rete Lte unica, noi pronti

ACUTO (MF-DJ)–“Fare una rete Lte insieme mi sembra un’idea molto intelligente, ma non so perche’ c’e’ sempre qualcuno che si defila. Io ci starei”.  Lo afferma l’a.d. di 3 Italia, Vincenzo Novari, commentando la proposta dell’a.d. di Wind, Maximo Ibarra, di un progetto convergente fra tutti gli operatori mobili per lo sviluppo della banda larga mobile di quarta generazione. “E’ una provocazione che colgo e che rilancio invitando tutti a sedersi attorno a un tavolo”, prosegue Novari, secondo cui per lo sviluppo dell’ultra banda fissa “ci vuole un sacco di tempo e costa un sacco di soldi”, mentre per l’Lte “in due anni con 1,5-2 miliardi possiamo collegare tutta l’Italia compresi i 2.500 comuni in digital divide”.  Secondo Novari “se ci sediamo intorno ad un tavolo una soluzione condivisa la troviamo” con un progetto sull’Lte che “puo’ partire dall’iniziativa autonoma delle quattro societa’ oppure da un progetto coordinato a livello centrale dal Ministero dello Sviluppo Economico”. A chi gli domanda se sia possibile un progetto comune fra 3 Italia e Wind, Novari replica dicendo che “se non ci sono i due piu’ grandi operatori (Telecom I. e Vodafone, ndr), le economie di costo sono molto piu’ basse. Basterebbe un terzo operatore”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci