Editoria

07 novembre 2012 | 10:34

SIRIA: GIORNALISTA UCRAINA SCOMPARSA, APPARE IN VIDEO

CATTURATA DA RIBELLI, ‘E’ UNA SPIA RUSSA’

(ANSA) – BEIRUT, 7 NOV – E’ apparsa in un video amatoriale diffuso nella notte la giornalista ucraina scomparsa in Siria da circa un mese. La didascalia del filmato recita che la donna è stata catturata dai ribelli siriani anti-regime perché accusata di essere una spia russa. Nel video della durata di pochi secondi (http://youtu.be/JOnBD5zBwqM), una donna che in arabo si identifica come ‘Ankhar’ e che assomiglia a Ankhar Koncheva – la giornalista scomparsa il 9 ottobre scorso tra Tortosa e Damasco – afferma di trovarsi a Homs. La Koncheva, che lavora anche come interprete, si rivolge poi all’ambasciata ucraina, a quella russa e “se è possibile al governo siriano”, chiedendo che “soddisfino le richieste dei rapitori”. Le autorità  ucraine erano già  entrate in contatto con la giornalista che in una telefonata a ottobre aveva assicurato di stare bene. La didascalia del filmato recita: “La spia ucraina che lavora con gli ufficiali russi è in custodia nelle mani dell’Esercito libero”, in riferimento ai ribelli anti-regime. La Koncheva è la quarta giornalista scomparsa in Siria. Oltre a lei ci sono il turco Cuneyt Unal e il palestinese Bashar Fahmi, entrambi per la TV satellitare panaraba statunitense al Hurra e che sono scomparsi il 20 agosto scorso ad Aleppo. Cinque giorni più tardi è scomparso nella regione di Damasco il freelance americano Austin Tice che lavora per il gruppo editoriale McClatchy.(ANSA).