GIORNALISTI:INTERVISTE A PAGAMENTO;ODG,RISPOSTE DA 9 REGIONI

(ANSA) – ROMA, 6 NOV – Dopo l’invito lanciato il 21 settembre dall’Ordine dei Giornalisti alle Giunte e ai Consigli regionali, sulla vicenda delle interviste a pagamento, per denunciare comportamenti deontologicamente scorretti, ad oggi sono solo 9 le risposte arrivate. Lo comunica lo stesso Ordine in una nota. A dare riscontro sono stati il Consiglio dell’Abruzzo, la Giunta e il Consiglio del Friuli Venezia Giulia, la Giunta e il Consiglio del Molise, il Consiglio del Piemonte, il Consiglio della Puglia, la Giunta del Trentino, il Consiglio dell’Umbria. “Le denunce di comportamenti deontologicamente non corretti da parte di iscritti all’Ordine dei giornalisti nel rapporto con i politici (le c.d. interviste a pagamento) hanno indotto – si legge nella nota – il Consiglio nazionale dell’Odg a richiedere ai Presidenti dei Consigli e delle Giunte regionali un gesto di trasparenza: la segnalazione di rapporti, quali che siano, con giornalisti non formalmente dipendenti dalla Regione o con organi di informazione, in qualsiasi forma concordati. Analoga richiesta è stata rivolta all’Anci, l’Associazione dei Comuni, e all’Upi, l’Unione del Province”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari