Comunicazione, New media

08 novembre 2012 | 10:55

FASTWEB: IN TERZO TRIMESTRE RICAVI +0,3%; BASE CLIENTI +9,2%

(AGI) – Roma, 8 nov. – Fastweb ha chiuso il terzo trimestre con un fatturato stabile a 1.190 milioni rispetto ai 1.186 milioni di settembre 2011 (+0,3%, al netto dei ricavi da hubbing), assorbendo anche la riduzione dei ricavi provenienti dalla rimodulazione delle tariffe di terminazione fissa, che sono state ridotte dall’Agcom nel corso dell’anno. La base clienti e’ salita del 9,2%, pari a 144 mila nuovi abbonati, che consentono di passare dai 1.560.000 clienti di fine settembre 2011 agli attuali 1.704.000. Il margine operativo lordo e’ migliorato dell’1,1%, passando dai 351 milioni di settembre 2011 (al netto di partite straordinarie) ai 355 milioni di settembre di quest’anno, con un marginalita’ che si e’ attestata al 28,2%.   Negli ultimi 12 mesi, spiega Fastweb, l’operatore a banda larga ha registrato un numero di nuovi abbonati (net adds) piu’ di tre volte superiore a quello conseguito un anno prima, ed e’ stato l’unico operatore del mercato italiano di banda larga a mostrare una dinamica positiva in tutti i trimestri dell’ultimo anno. Nel mese di settembre Fastweb ha annunciato il piano di espansione della rete in fibra: il potenziale sara’ piu’ che raddoppiato, passando dagli attuali circa 2 milioni di case e attivita’ collegate in fibra diretta a oltre 5,5 milioni, raggiungendo una copertura nazionale di oltre il 20%. Il piano di espansione della fibra ottica incrementera’ gli investimenti totali di Fastweb del 25%: l’investimento in rete e infrastrutture dell’operatore ammontera’ a 2 miliardi nei prossimi 4 anni. I lavori sono gia’ iniziati nelle citta’ di Monza e Pisa e partiranno successivamente in altre 17 citta’, la cui copertura sara’ completata entro il 2014, mentre a Milano si continuera’ con l’utilizzo gia’ diffuso dell’Ftth. Gia’ alla fine del 2012, 40.000 famiglie italiane potranno godere dei vantaggi dei nuovi servizi a banda ultralarga Fastweb. con questo piano di espansione, Fastweb intende fare leva sul proprio posizionamento di unico operatore alternativo dotato di propria infrastruttura in fibra, piu’ che raddoppiando il proprio potenziale in banda ultralarga e andando a cogliere la crescente domanda di connessioni a internet ad altissima velocita’, stabili, di qualita’. (AGI) Red/Ila