TLC

09 novembre 2012 | 10:00

Telecom I.: Bernabe’, buona generazione cassa permette conferma obiettivi

MILANO (MF-DJ)–”La buona generazione di cassa ha piu’ che compensato il fabbisogno per il pagamento dei dividendi e delle imposte e ci consente di confermare gli obiettivi”.  Lo ha affermato in una nota il presidente di Telecom I., Franco Bernabe’, commentando i conti della societa’.  ”L’esercizio 2012″, conclude il presidente, “e’ condizionato dall’aggravarsi della recessione che caratterizza l’economia italiana in questa fase e dal rallentamento dell’economia nei Paesi latinoamericani. Nonostante la complessa situazione generale, il gruppo prosegue il percorso di sviluppo dei ricavi e di difesa della redditivita’, che si conferma solida e tra le migliori del comparto, grazie al continuo miglioramento dell’efficienza operativa, che consente di sostenere lo sviluppo delle reti di nuova generazione nelle quali il gruppo e’ fortemente impegnato. Il risultato della Business Unit Domestic nei primi nove mesi dell’anno e’ in lieve recupero rispetto ai livelli dello stesso periodo del 2011, grazie alle azioni intraprese per la difesa della base clienti e dell’Arpu, tra cui nuove politiche d’offerta e lo sviluppo di nuovi servizi. Questo nonostante uno scenario congiunturale in peggioramento e un contesto di mercato caratterizzato da forti dinamiche deflattive e da inasprimenti delle politiche regolatorie. Il terzo trimestre in particolare ha risentito, in aggiunta, dell’entrata in vigore del nuovo listino di terminazione mobile con una riduzione della tariffa del 53% e dell’introduzione di nuovi ‘tetti’ al roaming in Europa”.  Per quanto riguarda l’andamento del gruppo per l’esercizio in corso, gli obiettivi legati ai principali indicatori economici e finanziari, cosi’ come definiti dal Piano Industriale 2012-2014, prevedono, per l’intero anno 2012 ricavi e Ebitda sostanzialmente stabili rispetto al 2011 e la posizione finanziaria netta rettificata a circa 27,5 miliardi di euro.  Il Cda ha nominato i nuovi componenti dell’Organo di Vigilanza la cui composizione, d’intesa con l’Agcom, e’ stata ridotta da cinque a tre membri. I nuovi componenti sono Antonio Sassano (presidente), Marco Lamandini e Michele Polo, i primi due designati dall’Agcom, il terzo da Telecom Italia. Inoltre il pagamento del dividendo 2012 e’ previsto nel mese di aprile 2013.