Diffamazione: Sallusti “In carcere persone più coraggiose che in Senato”

ROMA (ITALPRESS) – “Non c’era la volonta’ di risolvere il problema sollevato dal mio caso. Il Parlamento e’ sovrano, io sono rattristato dalla vigliaccheria di alcuni senatori che si sono nascosti dietro il voto segreto nell’ave preso posizione in un provvedimento non liberale. In carcere ci sono persone piu’ coraggiose perche’ sono persone che hanno commesso crimini mettendoci la faccia. In Senato invece si fanno rapine con il passamontagna”. Cosi’ a Tgcom24, il direttore de “Il Giornale” Alessandro Sallusti, commentando il voto di ieri al Senato.
Sulla legge, Sallusti aggiunge: “Se il prezzo da pagare per non andare in carcere e’ quello di una legge liberticida, allora e’ meglio che io vada in carcere. Il Parlamento si occupi di altro.
Vendetta? Una stupidita’ politica. Si’ e’ una vendetta d una casta uscita con le ossa rotte da questo quinquennio scellerato. Invece di prendersela con se’ stessi se la prendono con noi. Non e’ colpa nostra se hanno rubato i soldi dei finanziamenti pubblici. Non vedono via d’uscita se non prendersela con chi li ha smascherati”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari