Comunicazione

14 novembre 2012 | 11:01

SFIDA TV: QUASI 2 MILIONI SU SKY, ORA RAI VUOLE BIS

VIALE MAZZINI STUDIA CONTENITORE AD HOC, E SI FA AVANTI MENTANA

(di Michele Cassano) (ANSA) – ROMA, 13 NOV – Quasi due milioni di persone hanno seguito ieri sera su Sky il confronto tra i candidati alle primarie del centrosinistra e ora la Rai si fa avanti per avere il bis prima del voto del 25 novembre. La tv pubblica, che ieri aveva precisato di aver già  invitato i candidati, è tornata oggi alla carica con gli staff dei cinque pretendenti. Sarebbero quattro – si apprende da fonti di Viale Mazzini – le risposte positive ricevute finora: quelle di Nichi Vendola, Bruno Tabacci, Laura Puppato e Matteo Renzi, anche se ambienti vicini al sindaco di Firenze ritengono più probabile un duello dopo il primo turno. Più difficile che arrivi il sì di Pierluigi Bersani, che – spiegano le stesse fonti della Rai – dovrebbe sciogliere la riserva domani mattina. Dall’entourage del segretario Pd avvertono, però, che un nuovo confronto è possibile solo a ridosso del ballottaggio, quindi nella settimana tra il 25 novembre e il 2 dicembre. “Il mio no ad altri confronti in tv per le primarie non è categorico – ha spiegato Bersani -. La televisione è importante, ma in Italia ci sono le piazze, le università  e i luoghi di lavoro che occorre prendere in considerazione per il confronto”. L’idea della Rai sarebbe quella di mettere in atto il confronto entro la prossima settimana. Sarebbero esclusi i talk show, anche per evitare possibili divergenze tra i candidati. L’intento è di creare un contenitore ad hoc con i direttori di testata a fare le interviste, da mandare in onda su una delle tre reti principali. “Perché la Rai ha rinunciato ancora una volta a svolgere la propria funzione di servizio pubblico?”, si chiede l’Usigrai, mentre l’Adrai invita a non escludere Viale Mazzini “dall’esercizio della democrazia”. E per il ballottaggio si fa avanti anche il direttore del TgLa7, Enrico Mentana, che su Twitter scrive: “Siccome tutti sanno come andrà  a finire, invito Bersani e Renzi a un confronto tv in prima serata il sabato prima del secondo turno”. Intanto Sky si gode i risultati della serata di ieri: il programma, in onda su Sky Tg24 e Cielo, ha raccolto nel complesso 1.885.000 spettatori con uno share del 6,22%. Boom su Tweeter con oltre 100 mila invii unici e due ‘hashtag’ ai primi due posti nel traffico mondiale per gran parte della serata. Del possibile confronto sulla tv pubblica si potrebbe parlare anche nel cda Rai in programma giovedì prossimo. All’ordine del giorno non ci sono le nomine di reti e Tg1, ma – si apprende – l’esame dei conti con il consuntivo al 30 settembre, la terza di previsione del budget 2012 e la contabilità  separata. In agenda anche le linee guida del piano di produzione fiction del 2013, la nomina Fabrizio Piscopo a direttore generale della Sipra, il regolamento dei lavori consiliari e le spese di trasferta dei consiglieri. (ANSA).