INTERNET: LE AUTHORITY UE BOCCIANO PROPOSTE REVISIONE ETNO

MINACCIANO SVILUPPO E INNOVAZIONE RETE

(ANSA) – BRUXELLES, 14 NOV – Una secca opposizione alla proposta di revisione delle norme mondiali sulle telecomunicazioni elaborata dall’associazione degli operatori Ue nel settore telecomunicazioni (Etno) è arrivata oggi dal Berec, l’organismo che raccoglie a livello comunitario le singole authority nazionali nel settore delle comunicazioni elettroniche. “E’ nel nostro interesse – ha indicato Berec in una nota – proteggere lo sviluppo continuo, aperto, dinamico e globale della piattaforma che internet ci fornisce, che si è evoluta nel corso del tempo senza interventi di regolamentazione e ha contribuito a favorire largamente l’innovazione all’interno della rete. La proposta di Etno potrebbe minare tutto ciò e portare a una perdita complessiva di benessere”. Il Berec ha inoltre paventato il rischio di “potenziali danni a consumatori e fornitori di contenuti e applicazioni interferendo nell’accesso ai contenuti e contribuendo a un aumento del digital divide. Il Berec ha reso noto che la proposta degli operatori Ue può “spostare gli equilibri negoziali tra le forze di mercato” introducendo “abusi”.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci