Diffamazione: Siddi “Leggi ad personam portano male”

ROMA (ITALPRESS) – “Le leggi ad personam portano sempre male, ma questo Parlamento purtroppo si porta questo peccato originale. Non vogliamo la liberta’ di diffamare, ma la liberta’ di informare e di poter avere un giornalismo investigativo che non corra il rischio di essere messo in ginocchio da querele temerarie”. Lo ha detto Franco Siddi, segretario dell’Fnsi, intervenendo nel dibattito sul ddl diffamazione ad Agora’, su Rai Tre.
“Vogliamo sanzioni proporzionate per chi diffama – continua Siddi – ma siamo con il ministro Severino per la rettifica motivata, riparatrice, che estingue la procedibilita’ del danno, da fare entro 7 giorni con l’indicazione di un giuri’ per la lealta’ di informazione. Voglio credere nelle Istituzioni e vorrei Istituzioni che facciano leggi giuste e di liberta’. Meglio un’informazione abbondante che un’informazione limitata, intimidita, piegata”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari