Ddl Diffamazione/ Sallusti, andrò in carcere, poi sarà  cancellato

Roma, 15 nov. (TMNews) – “In Italia i problemi si risolvono un minuto prima o un minuto dopo che succede il patatrac. Quindi credo che io andrò in carcere e, a quel punto, accadrà  qualcosa”.
Lo ha detto Alessandro Sallusti, il direttore de ‘Il Giornale’ che rischia il carcere per un articolo pubblicato sul quotidiano da lui diretto, oggi a ‘Un Giorno da Pecora’, su Radio2, spiegando come si concluderà , a suo avviso, la vicenda che lo riguarda.
“L’unica cosa che può accadere di serio e concreto è che Monti scenda dal suo piedistallo ipocrita e faccia un decreto legge che dica che per i reati d’opinione non si va in carcere, punto”. E quando potrebbe accadere? “Dipende da quanto ci mette Monti a scendere dal suo piedistallo”, ha concluso Sallusti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari