Editoria, Televisione

15 novembre 2012 | 17:27

Mediatrade: Dell’Utri, produttore lamentò “Ignorato da Mediaset”

(AGI) – Milano, 15 nov. – Al centro della deposizione resa da Marcello Dell’Utri al processo Mediatrade in cui sono imputati, tra gli altri, Fedele Confalonieri, Frank Agrama e Pier Silvio Berlusconi, ci sono stati i suoi incontri con il produttore cinematografico Silvio Sardi che si lamento’ col senatore del Pdl delle difficolta’ che incontrava a trattare con Mediaset.
“Sardi, che conobbi a una cene dei circoli del buongoverno nel 2000, venne a trovarmi in ufficio a Milano e mi chiese di essere presentato alla dirigenza di Mediaset perche’ voleva proporre delle produzioni cinematografiche e mi chiese di presentarlo a Confalonieri”.
“Io non mi sono mai occupato di produzioni televisive, gli feci capire – aggiunge il senatore del Pdl, rispondendo alle domande dell’avvocato Niccolo’ Ghedini – che con me perdeva tempo e che era difficile per un ‘quisque de populo’ essere ammesso alle trattative con Mediaset”. Dell’Utri ha spiegato di non avere presentato Confalonieri a Sardi anche perche’ “Mediaset ha programmi pluriennali e non accettano nuove produzioni”. Nel corso delle indagini, Sardi, sentito come teste dai pm, aveva sostenuto che Mediaset ‘truccava’ i prezzi dei film. “Con me – spiega Dell’Utri – Sardi non parlo’ di prezzi, lamentava le difficolta’ di dialogo con Mediaset per proporre nuovi prodotti”. Dopo Dell’Utri ha testimoniato anche il parlamentare Alfredo Messina secondo il quale “Agrama non era socio occulto di Silvio Berlusconi”.