Comunicazione, Televisione

15 novembre 2012 | 17:53

Rai: Merlo (Pd), servizio pubblico da rifare ma resta prioritario

(ASCA) – Roma, 15 nov – ”Se neanche Sergio Zavoli, che ne e’ presidente, riesce a dare credibilita’ alla Commissione di Vigilanza, nessun altro potra’ riuscirci. Nella frammentazione dell’offerta, continuo a vedere nel servizio pubblico un momento unificante. La Rai e’ una sorta di grande agenzia informativa. Ed e’ venuto il momento di affinare il giornalismo di inchiesta”. Lo ha dichiarato Giorgio Merlo, deputato del Pd e vicepresidente della Commissione di Vigilanza, nel corso del convegno ”Rai, la sfida al servizio pubblico” promosso dal mensile ”Il domani d’Italia”. L’esponente del Pd ha poi continuato: ”Parlo di giornalismo di inchiesta non perche’ sia un particolare estimatore della trasmissione ‘Report’ della Gabanelli: ma non ricordo trasmissioni che senza un commento hanno messo in crisi un partito raccontando i fatti. Io mi porrei il problema di riformare anche l’informazione regionale recuperando le tante potenzialita’. Dalle nomine, di cui si parla molto in questi giorni, mi aspetto molto e do fiducia alla nuova dirigenza della Rai, della presidente Tarantola e del direttore generale Gubitosi”.