New media

16 novembre 2012 | 12:50

FAMIGLIE PIà™ DIGITALI, CRESCE E-COMMERCE E PAGAMENTI ELETTRONICI

ROMA (ITALPRESS) – Italiani sempre piu’ innamorati della tecnologia. A rivelarlo e’ un’indagine del Censis, che ha fotografato gli usi, i costumi e le tendenze della nuova Italia-digitale e la vita sempre piu’ hi-tech delle famiglie italiane. A cominciare da un dato di fondo: oggi naviga abitualmente su internet il 62% della popolazione nazionale. Ma quali sono le ragioni che hanno fatto scoppiare l’amore degli italiani per l’hi-tech e com’e’ cambiato il “consumo” di internet e degli strumenti elettronici? Ecco quanto emerge dallo studio del Censis, presentato oggi al convegno Carte 2012, organizzato dall’Abi e dal Consorzio Bancomat al Palazzo dei Congressi di Roma. Le famiglie italiane usano la rete per le attivita’ piu’ diverse, come cercare luoghi e strade (30,6%), ascoltare musica (23,1%) o guardare un film (11,5%). Ma sono soprattutto i vantaggi e la praticita’ dell’e-commerce ad attirare un numero sempre maggiore di italiani, che sempre piu’ spesso scelgono il web per fare shopping (15%) o prenotare viaggi (11,5%). Cresce sensibilmente anche il numero di coloro che preferiscono operare online con la propria banca, comodamente seduti davanti al computer di casa o dell’ufficio, o in “mobilita’” da smartphone e tablet, cresciuta dal 17% del 2011 al 20% del 2012. Meno diffuso invece e’ il ricorso alla “burocrazia digitale”, visto che solo il 6,1% degli utenti ha sbrigato le proprie pratiche con gli uffici della pubblica amministrazione via internet. Negli ultimi anni l’uso delle carte di pagamento ha conosciuto una forte crescita e oggi circa il 41% dei pagamenti cashless avviene col denaro di plastica, il 30% tramite bonifico e il 14% attraverso addebiti diretti. In questo quadro, la spesa in tecnologia delle famiglie italiane cresce piu’ degli altri settori. Negli ultimi 10 anni, la spesa complessiva delle famiglie e’ aumentata del 4%, quella per gli strumenti elettronici del 141% e quella per i servizi telefonici addirittura del 351%. Per quanto riguarda il telefonino, quasi un terzo degli italiani ha sostituito il cellulare tradizionale con il piu’ evoluto smartphone (28%, il 13% in piu’ rispetto a 4 anni fa) dove poter scaricare le applicazioni piu’ disparate (e’ un’abitudine consolidata per oltre il 37% dei possessori di questi apparecchi).