TLC

16 novembre 2012 | 15:47

AGCOM: APPROVATO SCHEMA PROVVEDIMENTO SERVIZIO ‘END TO END’

(ANSA) – ROMA, 16 NOV – La Commissione Infrastrutture e Reti dell’Autorità  per le garanzie nelle comunicazioni ha completato la valutazione delle Offerte di Riferimento di Telecom Italia sui servizi di accesso delle reti di nuova generazione approvando, per la consultazione pubblica, uno schema di provvedimento riguardante le condizioni tecniche ed economiche del servizio di accesso “End to End”. E’ quanto si legge in una nota che ricorda come il servizio consente agli operatori concorrenti di disporre di un collegamento in fibra ottica dalla centrale di Telecom Italia, dove l’operatore è co-locato, sino alla residenza del cliente. Lo schema di provvedimento affronta una serie di tematiche di estrema rilevanza nel mercato delle infrastrutture passive (cavidotti e fibra spenta) per servizi a banda ultralarga. Innanzitutto le condizioni economiche di offerta del servizio end-to-end, per cui l’Autorità  propone una riduzione dell’ordine del 25% del canone mensile proposto da Telecom Italia e una significativa riduzione dei contributi di attivazione/disattivazione e migrazione della linea (tra il 30 ed il 40%). Si propone, inoltre, la riduzione significativa (25%-50%) dei costi degli interventi di manutenzione a vuoto; la revisione dei costi di accesso ai pozzetti per la giunzione delle fibre ottiche e degli aspetti procedurali relativi agli studi di fattibilità  e al meccanismo di programmazione degli ordini. Particolare attenzione viene rivolta agli aspetti contrattuali e qualitativi (Sla) con la finalità  di migliorare le prestazioni di fornitura e manutenzione (provisioning e assurance) con le relative penalità .