Sociale/Senato: di nuovo in aula il DDL sulla diffamazione

(ASCA) – Roma, 20 nov – L’Assemblea ha in programma in settimana il seguito della discussione del testo unificato 3491 in materia di diffamazione a messo stampa. L’esame, gia’ da tempo avviato in aula, martedi’ scorso e’ stato fatto slittare dopo l’avallo ad un emendamento che ha reintrodotto, per determinate fattispecie di reato, la pena della reclusione fino ad un anno. Quella proposta di modifica e’ stata varata su iniziativa di un senatore della Lega Nord e ora il Carroccio e’ pronto a rivedere questa posizione come ha espressamente annunciato Roberto Maroni in un intervento alla trasmissione ”che tempo che fa”. Quindi si e’ orientati a prevedere, se analoga posizione sara’ assunta dai gruppi che hanno avallato quell’emendamento, solo pene pecuniarie e non detentive in caso di diffamazione oltre all’obbligo di smentita. Le Commissioni Affari Costituzionali e Giustizia dovranno proseguire mercoledi’, in seduta congiunta, la discussione del DDL 2347 e dei progetti normativo connessi contenenti le disposizioni sulla ineleggibilita’ di magistrati in elezioni relative a enti locali o a livello di Parlamento italiano e europeo o in sede governativa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari