EDITORIA: ASSOCIAZIONI, FONDI PER PLURALISMO E DIGITALE

A ROMA ASSEMBLEA SU RIFORMA SETTORE, IN DISCUSSIONE ALLE CAMERE

(ANSA) – ROMA, 20 NOV – Salvaguardare il pluralismo anche attraverso i fondi pubblici, sostenere il passaggio al digitale e accrescere la domanda di lettura e informazione. E’ questo il coro unanime che si è alzato dall’assemblea ‘La riforma dell’editoria tra tecnologie e pluralismò, organizzata oggi a Roma da Mediacoop, Fnsi, Comitato per la libertà  e il diritto alla informazione, alla cultura e allo spettacolo, Articolo 21, Slc-Cgil, Fisc, Agci, Confcooperative Federcultura e Uspi. L’incontro, al quale hanno partecipato sia operatori del settore che della politica, ha cercato di fare il punto sulla legge delega per la riforma dell’editoria in discussione in Parlamento e sui finanziamenti pubblici ad essa destinati. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari