Comunicazione, Editoria

21 novembre 2012 | 13:02

Diffamazione: Farina, mi autodenuncio e chiudiamo vicenda Sallusti

(AGI) – Roma, 21 nov. – “Il giudice che ha querelato Sallusti ora quereli me, e si potra’ avviare una procedura di revocazione del giudicato per evitare la galera al direttore del Giornale”. Lo ha detto Renato Farina nel corso di una conferenza stampa informale, nel Cortile d’Onore di Montecitorio. Farina, accompagnato dall’avvocato e deputato Pdl Luigi Vitali, ha spiegato di essersi autodenunciato lo scorso 3 ottobre ai carabinieri di Desio. Ai militari si e’ presentato come l’autore dell’articolo che ha fatto scattare la denuncia, da parte del giudice Giuseppe Cocilovo, in virtu’ della quale Alessandro Sallusti rischia ora la galera.
“Quando ho saputo del rischio che correva Sallusti, mi sono autodenunciato come autore dell’articolo incriminato”, ha proseguito Farina: “Ho inviato al Presidente Napolitano il mio intervento tenuto in Aula alla Camera. Poi ho inviato un’autodenuncia alla Procura di Milano e una lettera al giudice Cocilovo, che ora mi puo’ querelare scagionando Sallusti. Ho saputo del processo per quell’articolo solo dopo la sentenza”. All’epoca dei fatti, Farina era sospeso dall’Ordine dei giornalisti e scriveva servendosi di uno pseudonimo, ora, ha rilevato, “quel giudice puo’ sbloccare con la sua iniziativa la questione, perche’ solo a fronte di una sua querela nei miei confronti si potrebbe avviare il processo di revocazione, visto che la sentenza della Cassazione attribuisce a Sallusti la paternita’ dell’articolo”.