New media

23 novembre 2012 | 11:40

INTERNET, SEMPRE PIU’ ITALIANI COMPRANO ONLINE

UN TERZO ESHOPPER IN PIU’ DA 2011;’BLACK FRIDAY’ ANCHE IN ITALIA

(ANSA) – ROMA, 22 NOV – E’ boom per il commercio elettronico in Italia, nonostante la crisi o forse proprio per questa. Più di 12 milioni di italiani comprano online, pari a quasi il 40% dei navigatori totali, con un aumento del 33% rispetto al 2011. Cifra che avvicina sempre di più l’Italia ai mercati eCommerce più avanzati, in Europa e oltre Oceano. Molto promettente anche il Mobile Commerce italiano, da smartphone e tablet, che cresce a tripla cifra ed è adesso pari al 2% del totale. I dati vengono dalle ultime rilevazioni dall’Osservatorio di Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, secondo cui i “consumatori colgono come acquistare online sia un vero e proprio risparmio in periodi di difficoltà  economica e congiuntura negativa”. Offerte mirate, sconti speciali in occasioni e periodi speciali, come per esempio venerdì prossimo in occasione del “Black Friday” americano, giorno di acquisti scontati prenatalizi negli Usa adottato anche da alcuni venditori online in Italia come Amazon (anche in occasione dell’anniversario del suo sbarco in Italia) e Apple, due dei vendor più importanti, sono sicuramente un importante richiamo. Ma a trainare le vendite online sono anche i meccanismi social (il 90% dei primi 200 merchant eCommerce è presente sui Social Network) che danno agli internauti anche più fiducia negli acquisti online grazie agli “anticorpi naturali” delle valutazioni di prodotti e venditori fornite dagli utenti, che permettono di “isolare immediatamente quelli non virtuosi” e segnalare spiacevoli ritardi o errori nelle consegne. Anche nell’eCommerce italiano il turismo mantiene la quota di mercato più ampia (46%), seguito da abbigliamento (11%), Informatica-Elettronica di consumo e Assicurazioni (10%), Editoria (3%) e ‘Grocery’ (1%). Nonostante la riduzione generale dei consumi tradizionali del 2% rispetto allo scorso anno, il valore dell’acquistato online da parte di Web shopper italiani é cresciuto invece del 18%, avvicinandosi agli 11 miliardi di euro. Rispetto al 2011 crescono tutti i principali comparti: +11% dell’Editoria, musica e audiovisivi; +27% Informatica ed elettronica di consumo; +33% Abbigliamento. Anche nel 2012 crescono a tassi più elevati i comparti di prodotto (+29%) rispetto ai servizi (+14%) e per la prima volta i primi superano in valore assoluto i secondi (800 milioni di euro contro 750, per un totale di circa 1,5 miliardi). “Nel giro di tre anni la ‘internet economy’ registrerà  una crescita annua tra il 13% e il 18%, raggiungendo un valore di 59 miliardi di euro, quasi il doppio rispetto ai 31 miliardi del 2010. Il contributo che il web fornirà  all’economia dell’Italia nel 2015 oscillerà  tra il 3,3% e il 4,3% del Pil”, spiega Roberto Lisca, presidente di Netcomm sottolineando che il consorzio ha promosso un ‘Sigillo’ che certifica sicurezza e affidabilità  dei siti di eCommerce a tutela dei consumatori e ha recentemente varato un Codice di Autoregolamentazione. Venerdì prossimo, con il “Black Friday” (ma c’é anche il CyberMonday di lunedì), l’eCommerce potrebbe vivere anche in Italia una giornata importante. “Il Black Friday – spiega Liscia – è storicamente una festività  americana particolarmente significativa per il commercio, non solo online. Naturale che queste campagne arrivino sempre di più anche in Italia dove sono utilissimi test per verificare quello che sarà  l’andamento delle vendite natalizie. Noi abbiamo voluto verificare che cosa si propongono di acquistare gli Italiani online grazie all’osservatorio mensile che conduciamo con Human Highway dal quale emerge che un utente Internet italiano su 5 dichiara che comprerà  i regali di Natale sul web: gli acquirenti online passano dal 37% del 2011 al 44%, ovvero oltre 5 milioni di individui, un italiano maggiorenne su 10 e 500mila individui in più rispetto alla scorsa stagione 2011″.(ANSA).