Virata dei tablet: dal pay all’adv

Negli ultimi mesi sono usciti diversi studi sulla diffusione e l’uso di tablet, smartphone e e-reader. Mettendo insieme i dati e le osservazioni del Pew Institute, del Pew Centre for Excellence in Journalism, di Flurry, di eMarketer, del Reynolds Journalism Institute, di Nielsen e Condé Nast, emerge oggi un quadro abbastanza nitido delle potenzialità  e dei modelli di consumo dei media legati alla mobilità  e in particolare all’informazione in mobilità 
Vediamo i numeri: negli Stati Uniti oggi ci sono circa 60 milioni di tablet, pari al 24,9% della popolazione; se li aggreghiamo al 45% degli adulti americani che possiede uno smartphone, possiamo concludere che già  oggi oltre il 50% degli americani naviga e consuma media in mobilità .

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 433 – Novembre 2012

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale