DIFFAMAZIONE: ANSELMI (FIEG), FERMARE SUBITO LEGGE INSENSATA

(AGI) – Roma, 26 nov. – Una “legge insensata e dal sapore di vendetta. Va fermata subito”. Cosi’ Giulio Anselmi, presidente della Fieg (Federazione italiana editori di giornali) in un’intervista al ‘Corriere della Sera’ lancia un appello al Senato: “Noi cerchiamo di fare buona informazione, voi cercate di dare prova di buonsenso”. E spiega in quali parti del ddl vede l’intento punitivo: “La mannaia di sanzioni economiche pesanti. O la rettifica a ogni costo. Ci deve essere ma fondata sui fatti e non sulla pretesa di far pubblicare la prima cosa che passa per la testa di chi, magari a sproposito, si senta diffamato. Mi auguro si faccia una pausa di riflessione”. E sull’intento dichiarato che per ‘salvare il soldato Sallusti’ occorre far presto, osserva: “Se c’e’ un’emergenza si abolisca il carcere. Ma per tutti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari