Telecom/ Asati: Valore società  crescerà , non vendere le azioni

Roma, 29 nov. (TMNews) – Asati “conosce perfettamente le qualità  delle risorse umane e finanziarie disponibili nella società  e i possibili sviluppi potenziali in Italia e all`estero”. Lo sottolinea in una nota, l’Associazione dei piccoli azionisti di Telecom Italia che “ritiene che l`obbiettivo della riduzione del debito sia ottenibile anche in tempi meno stringenti di quanto proposto alla comunità  finanziaria”.
“In questo scenario l`obbiettivo di un intervento della Cdp su una possibile newco della rete, che noi ancora perseguiamo e auspichiamo – aggiunge Asati – e che sicuramente accelererebbe gli investimenti in Italia anche nell`interesse dell`intero paese come motore di crescita per l`economia, non risulterebbe di vitale importanza. In assenza Telecom andrà  avanti con i piani già  previsti”.
“Quindi di fronte al nervosismo della Borsa, che sicuramente sottostima il valore del titolo, raccomandiamo di non vendere perchè riteniamo che l`enterprise value della società  sarà  sicuramente ben superiore nel corso dei prossimi tre anni”, suggerisce l’Associazione dei piccoli azionisti di Telecom Italia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci