Pubblicità  sui media – Gennaio/settembre 2012

Nielsen Media Research: il mercato pubblicitario italiano nel periodo gennaio/settembre 2012.

Il commento di Nielsen
Il mese di settembre non ha fatto segnare un cambiamento di rotta rispetto ai mesi precedenti: il mercato pubblicitario che in valore assoluto (cumulato a settembre) vale 5.4 miliardi di euro (valore che corrisponde esattamente al gennaio-agosto del 2011), decrementa del 11,8%. Tutti i mezzi sono in negativo ed in particolare TV (-12,4%) con andamenti differenti anche nel segno (-/+) al suo interno nelle varie piattaforme, quotidiani (-15,4%), periodici (-17,3%), radio (-8,1%). Internet cresce ancora (+9,8%) anche se il mese di settembre (nell’area coperta dal nostro ossevatorio) è più moderato. Il Direct mail in parallelo con gli andamenti dei mesi precedenti (-16,8%), così come lo è l’esterna in generale. Riguardo ai settori siamo ormai abituati a vedere un calo generalizzato eccezion fatta per turismo e tempo libero (rispettivamente a +6% e +3%), da segnalare come dato positivo il Pharma che nel singolo mese di settembre ha segnato un +51% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Infine i primi tre settori (Alimentari, automobili e telecomunicazioni) ancora in calo.

– Il mercato pubblicitario italiano – gennaio/settembre 2012 (.pdf)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Pubblicità stampa -8,2% a maggio. Fcp: quotidiani -7,9%, periodici -8,7%

Adv out of home in crescita del 2,2% a maggio. Fcp-Assogotv: nel 2018 +22,7%

Adv sul grande schermo in calo del 6,7% a maggio. Fcp-Associnema: da gennaio +31,2% nel progressivo sul 2017