Editoria

30 novembre 2012 | 15:14

A SERGIO ZAVOLI PREMIO “FABULAE ATELLANAE” ALLA CARRIERA

(AGI) – Orta di Atella (Caserta), 30 nov. – Premio “Fabulae Atellanae” alla carriera a Sergio Zavoli, presidente della commissione di Vigilanza Rai. Il riconoscimento gli viene consegnato oggi nella sala consiliare del Comune dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, in occasione della quinta giornata degli “Incontri Nazionali del Cinema”. Lo scrittore e giornalista presentera’ il suo ultimo libro, “Il ragazzo che io fui”. Un libro che, in un gioco di continui rimandi temporali, tematici e psicologici, unisce alla tensione del racconto la saldezza dello stile e alla versatilita’ della narrazione il puntiglio del documento, confermando, cosi’, estro e rigore. Gia’ il titolo rivela non solo un legame, ma addirittura una sorta di contiguita’ tra gli anni dell’adolescenza, della giovinezza e della maturita’ con il momento in cui l’autore si decide “a rastrellare dentro se stesso”, per dirla con le sue parole, “il ragazzo che io fui”: un rincorrersi, edito e inedito, di memoria e Storia, l’alternarsi di questioni rare e quotidiane, di argomenti concreti e interiori, di tonalita’ elegiache, ironiche, dure, tutto segnato dai dilemmi di una contemporaneita’ splendida e tragica, che si misura con l’arcano privilegio di esservi nati e il grave obbligo di viverla. A seguire, alle ore 19.30 la vulcanica e poliedrica Sandra Milo e il regista Angelo Antonucci presenteranno la pellicola “Impepata di nozze”. L’attrice e’ tornata al cinema in questo film esilarante, nel quale hanno partecipato anche Paolo Caiazzo, Yuliya Mayarchuk, Francesco Procopio, Adele Pandolfi, Patrizio Rispo e Gino Cogliandro. La rassegna di orta di Atella, alla seconda edizione e voluta dall’amministrazione comunale e dall’assessorato allo Sport e Cultura, insieme alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica (affidata al regista Nicola Scorza, coadiuvato da Miriam Del Prete e Gaia Baldini), con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al “Premio Fabulae Atellanae”, nel corso del quale, domani, verranno assegnati riconoscimenti a personalita’ eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo, della cultura e della politica.