RAI: AZIENDA, PRODUZIONI FICTION SOLO IN ITALIA

STOP A DELOCALIZZAZIONE RIPRESE, VALORIZZARE NOSTRI TALENTI

(ANSA) – ROMA, 30 NOV – Le produzioni delle fiction Rai per le prossime stagioni verranno girate in Italia. E’ quanto emerso ieri sera al termine dell’approfondito confronto tra l’azienda, rappresentata dal direttore generale Luigi Gubitosi e dai responsabili delle direzioni Fiction e Risorse Umane, e le rappresentative sindacali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, guidate dai rispettivi segretari generali Massimo Cestaro, Vito Vitale e Bruno Di Cola. La Rai – spiega una nota di Viale Mazzini – chiederà  ai produttori indipendenti di non delocalizzare le riprese della fiction, come stava accadendo sempre più spesso, salvo espresse esigenze di racconto. In questo modo il servizio pubblico, accogliendo le istanze di tutte le componenti dei lavoratori dello spettacolo (attori, tecnici, troupe, generici), contribuirà  a rivitalizzare il settore dando spazio alle professionalità  e ai talenti del nostro Paese, favorendo e garantendo la formazione dei giovani. Inoltre si tornerà  a valorizzare il territorio italiano, le sue bellezze artistiche e paesaggistiche, dando nuovo impulso al tessuto economico locale e al turismo, vero volano dell’economia nazionale. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi