TV: TELECOM-RAI,ACCORDO PER CONTENUTI VIDEO MULTIPIATTAFORMA

(ANSA) – ROMA, 3 DIC – Rai e Telecom Italia hanno siglato un accordo per arricchire di nuovi contenuti video l’offerta di Cubovision, la tv di Telecom Italia disponibile anche su pc, smartphone e tablet. Lo comunicano le due aziende in una nota congiunta. “L’intesa – si legge nel comunicato – prevede la trasmissione su Cubovision di tre nuovi canali interamente dedicati alle produzioni Rai e del servizio Replay TV, per la visione dell’ultima settimana di programmazione di Rai1, Rai2, Rai3 e Rai5. I nuovi canali on demand Rai On Fiction, Rai On Racconti, Rai On Bambini, disponibili dal 17 dicembre, porteranno nell’abbonamento Cubovision il meglio delle produzioni Rai: dalle fiction di successo ai ritratti e alle interviste realizzate da importanti firme del giornalismo italiano, fino alle trasmissioni di intrattenimento e apprendimento destinate ai bambini”. Già  fruibile, invece, nell’area web tv di Cubovision, il servizio Replay TV della Rai, che permette di rivedere gratuitamente on demand i programmi andati in onda negli ultimi sette giorni. L’offerta Rai si aggiunge alla programmazione di Cubovision, che comprende oltre 25 canali tematici, centinaia di contenuti on demand tra cui film, serie tv, programmi per bambini e ragazzi, concerti, attualità  e cultura e il meglio dei video dal web. L’abbonamento a Cubovision è disponibile su rete a banda larga fissa e mobile, attraverso diverse piattaforme: sul televisore con il decoder Cubovision, sulle smart TV con l’applicazione Cubovision, sul pc attraverso il sito www.cubovision.it e anche in mobilità  con l’applicazione per smartphone e tablet Android, Apple e Windows8. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi