Turchia: multata emittente tv per puntate dei Simpson ”blasfeme”

(ASCA) – Roma, 3 dic – L’autorita’ di contollo televisiva della Turchia ha multato un’emittente privata per aver trasmesso alcuni episodi della serie ”The Simpsons” considerati ”blasfemi”. La Commissione suprema per la radio e la televisione (RTUK) ha inflitto alla CNBC-E una sanzione di 22.700 euro per il cartone animato accusato di ”prendere in giro Dio”, di incoraggiare i giovani a ”bere alcol durante la notte di Capodanno a New York”, dove ”uno dei personaggi abusa delle credenze religiose di un altro per fargli commettere omicidi”, ”la Bibbia viene bruciata pubblicamente, e Dio e il diavolo vengono rappresentati con corpi umani”. Non e’ la prima volta che l’autorita’ multa delle emittenti televisive per trasmissioni blasfeme. ”Mi chiedo cosa penseranno gli autori dei Simpson quando scopriranno che i loro scherzi vengono presi alla lettera in un posto chiamato Turchia. Forse Homer avra’ un vicino di casa musulmano”, scrive ironizzando sulla decisione il giornale Hurriyet, che ha pubblicato la notizia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi