La telefonia sopravvive alla contrazione dei consumi

La spesa delle famiglie nel 2012 ha subito contraccolpi: a fronte di un calo del reddito disponibile del 4,5% reale, i consumi interni si sono contratti del 3,4%. Solo l’home comfort (+9,4%) e la telefonia con gli smartphones (+62%) si salvano dalla debacle dei beni durevoli (-9,4%).
Per il 2013 l’andamento della domanda sarà  debole e la contrazione dei consumi proseguirà  fino a metà  anno.
In allegato il quadro dei consumi sui diversi settori, descritto dall’Osservatorio Findomestic e diffuso il 3 dicembre 2012.

– Osservatorio Findomestic Consumi (.doc)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il 40% del valore della pubblicità mondiale è digitale. Zenith: quest’anno +13,7%

In ripresa il mercato delle Tlc in Europa. Mediobanca: Tim prima per redditività industriale e investimenti

Le linee broadband di rete fissa raggiungono i 16,4 milioni di unità. Mentre si vendono poco più di 3 milioni di quotidiani in Italia (-11%). E trascorriamo più di un’intera giornata al mese su Facebook