Telecom/ Bassanini: Su separazione rete matrimonio si fa in due

Roma, 4 dic. (TMNews) – “Come sapete per legge non posso espormi sulle prossime decisioni di Telecom Italia ma un matrimonio si fa in due. Se Telecom Italia imboccasse questa direzione, la Cassa depositi e prestiti non potrebbe che rallegrarsene”. Questa la posizione del presidente della Cassa depositi e prestiti, Franco Bassanini, intervenuto oggi alla presentazione del IV Rapporto I-Com sulle reti e i servizi di nuova generazione.
Parlando delle reti di nuova generazione Bassanini ha spiegato che “certamente l`aumento del mix di strumenti è da incoraggiare, ma l`implementazione della fibra ottica è imprescindibile e l`ideale sarebbe favorire un`intesa tra operatori e grandi finanziatori di lungo periodo in grado di realizzare una rete che garantisca neutralità  e remunerazione adeguata per chi investe”.

“E` arrivato il momento di chiedersi se gli obiettivi fissati dall`Agenda digitale europea – ha aggiunto Bassanini – siano troppo ambiziosi, come si pensa comunemente, oppure poco sfidanti, come credo io. Se si volesse fare un salto di qualità , Cassa Depositi e Prestiti è pronta a raccogliere la sfida, al servizio della competitività  del paese”.
“Nel nostro paese – ha continuato il presidente – la dematerializzazione vale il 3% del Pil, mentre i risparmi derivanti dall`implementazione di applicazioni come telelavoro, telemedicina, cloud generano risparmi nell`ordine di miliardi come documentato nel Report I-Com”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci