INTERNET: NETFLIX ACQUISTA DIRITTI PER FILM DISNEY

(ANSA) – NEW YORK, 05 DIC – Netflix, pioniere dei servizi online di video on demand, si mette in concorrenza con i canali tv tradizionali come Hbo e acquista i diritti esclusivi per trasmettere i film Disney. Nell’accordo, che prenderà  il via a partire dal 2016, l’azienda ha ottenuto anche i diritti su vecchi ‘classici’, come Dumbo e Alice nel Paese delle Meraviglie. “E’ un coraggioso passo in avanti per la televisione su internet”, ha detto il capo di Netflix, Ted Sarandos. L’accordo triennale concluso da Netflix è un duro colpo per il canale a pagamento Starz, che negli Usa detiene i diritti per i film Disney (tra cui i film di animazione della Pixar e immagini dei super eroi Marvel), sino al 2016. “Siamo estremamente orgogliosi che un’icona come Disney stia collaborando con noi”, ha spiegato Sarandos ai media statunitensi. Anche se i termini dell’accordo non sono stati resi noti, una persona vicina al dossier ha detto che Netflix potrebbe pagare più di 300 milioni di dollari all’anno per i film Disney. Attualmente, la società  possiede i diritti non esclusivi per i film di Paramount Pictures, Lionsgate e Metro-Goldwyn-Mayer, attraverso un accordo con il canale a pagamento Epix. Mentre per quanto riguarda i suoi diritti cinematografici esclusivi, sino ad oggi riguardavano solo studi indipendenti come Relativity Media e DreamWorks Animation. Il servizio di streaming di Netflix costa 8 dollari al mese, mentre reti via cavo come HBO, vanno dai 13 ai 18 dollari. Resta da vedere se con l’arrivo dei film Disney e di altri contenuti ‘originali’, l’azienda sceglierà  di aumentare il prezzo, in linea con quello dei nuovi concorrenti.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi